Tel Aviv: ARABI E EBREI MANGIANO INSIEME

50% di sconto se ARABI E EBREI mangiano insieme dividendo lo stesso tavolo.

Kobi Trafrir ha un ristorante a Tel Aviv e nel suo piccolo cerca di favorire la pace nel conflitto israeliano palestinese attraverso un gesto carico di significato: la condivisione di una ciotola di hummus, il piatto popolare medio orientale, tra arabi e ebrei.

All’ingresso del suo ristorante ha affisso un manifesto:
“Paura degli Arabi? Paura degli Ebrei? Qui non abbiamo né arabi né ebrei ma solo ESSERI UMANI e un ottimo humus arabo e un delizioso falafel ebraico”

Kobi riferisce che dopo questo annuncio molti arabi e molti ebrei si sono avvicinati al suo locale.
“Se c’è qualcosa che può unire queste persone è proprio l’hummus” dice Kobi che vuole mostrare al mondo che non tutti gli arabi e non tutti gli ebrei appoggiano la violenza.

“Sono troppe le brutte cose che ho visto e sentito in televisione e voglio rappresentare il lato buono del mio paese. Israele è un paese bellissimo, non è come appare in tv e noi vogliamo sostenere la pace e la giustizia”

Il momento di maggior soddisfazione Kobi lo ha provato quando due soldati, un musulmano e un ebreo, sono entrati nel suo ristorante, si sono seduti allo stesso tavolo e hanno mangiato insieme.

Il cibo è un inizio – dice Kobi – mi rendo conto che la pace è ancora lontana ma mangiare hummus insieme è avere una tregua. E’ delizioso e ti fa sentire bene. Con buona pace di tutti”.

Precedente Il cane di Netanyahu in quarantena Successivo INCREDIBILE: vive 2 anni senza produrre SPAZZATURA