Oscar Pistorius tenta suicidio in carcere?

Oscar Pistorius, il para atleta sudafricano in carcere per scontare i 6 anni per omicidio della fidanzata, avrebbe tentato il suicidio tagliandosi i polsi.
Diversi i coltelli e i farmaci trovati all’interno della cella da parte dei funzionari del carcere che, secondo indiscrezioni, avrebbero ammesso che l’atleta godeva di particolari trattamenti preferenziali da parte dei funzionari.
La vicenda Pistorius si trasforma da sorprendente caso di fenomeno olimpico a ingarbugliato mistero con tanto di omicidio nel febbraio 2014, dopo il ritrovamento del corpo della fidanzata dell’atleta nel bagno della loro abitazione di Pretoria.
La ragazza, raggiunta da 4 colpi di arma da fuoco appartenuta a Pistorius, era riversa dietro alla porta chiusa del bagno, nel presunto tentativo di sfuggire all’aggressore.
Pistorius, interrogato più volte, ha poi ammesso di aver scambiato la giovane donna per un intruso e di avere sparato attraverso la porta, confessione che gli ha reso una pena di soli 6 anni di carcere.

In sede processuale l’avvocato di Pistorius aveva richiesto i domicili fiscali a causa di una grave forma di depressione che stava vivendo l’atleta in seguito al clamore delle accuse, richiesta caduta nel vuoto.
Oscar Pistorius, nato con una grave malformazione agli arti inferiori che ne ha resa necessaria l’amputazione, grazie a speciali protesi in carbonio che ora portano il suo nome, è diventato una vera icona dello sport para olimpico ottenendo in breve tempo una lunga lista di successi e una fama mondiale.
Fama oggi oscurata dal terribile episodio, non ancora perfettamente chiarito, che lo ha visto coinvolto nell’omicidio della giovane fidanzata.
Che sia o meno un estremo tentativo di ottenere i domiciliari, quello del suicidio appare oggi come l’ultimo eclatante episodio riguardo al famoso atleta, che avrebbe comunque minimizzato l’evento affermando di essere solo caduto dal letto.
Pistorius, ricoverato nell’ospedale di Pretoria per la medicazione di ferite giudicate non inferte intenzionalmente, è stato ricondotto in carcere.

I commenti sono chiusi.