Il SAPONE DI ALEPPO: vero strumento di bellezza

Il Sapone di Aleppo ha origini siriane, viene prodotto da centinaia di anni artigianalmente, senza additivi e conservanti, e possiede proprietà antibatteriche e lenitive grazie ai suoi fondamentali componenti che sono OLIO DI ALLORO e OLIO DI OLIVA.
Poiché non contiene fragranze, il sapone di Aleppo è ANALLERGICO e indicato anche per le pelli sensibili o per coloro che soffrono di intolleranze.
Il suo utilizzo è a 360° e NON HA ALCUNA CONTROINDICAZIONE.
E’ ottimo per DETERGERE tutto il corpo e il viso, lasciando la pelle morbida e senza arrossamenti.
Il sapone di Aleppo viene utilizzato come STRUCCANTE e come COADIUVANTE nella DEPILAZIONE, contrasta la PSORIASI, i BRUFOLI e in genere lenisce la pelle IRRITATA.
Molti non lo sanno, ma può essere usato come shampoo e risciacquato con acqua e aceto per riportare il cuoio capelluto al giusto ph.
Una VELOCE E EFFICACE MASCHERA DI BELLEZZA dalle proprietà antiossidanti e antinvecchiamento è questa: insaponatevi il viso, lasciate che la schiuma agisca per 5 minuti e risciacquate con acqua fresca.
Essendo privo di tensioattivi aggressivi, il sapone di Aleppo può avere un effetto distensivo e calmante utilizzato durante il bagno serale.
Per mantenere inalterate le sue proprietà, ricordate di utilizzare un portasapone in LEGNO e non in plastica.
E per finire una RICETTA PER FARE IL SAPONE DI ALEPPO IN CASA.
Ingredienti:
1 kg di olio di oliva
185 gr di infuso di foglie di alloro (acqua+alloro)
124 g di soda caustica
2 manciate di foglie di alloro
stampini a vostra scelta
Immergete le foglie di alloro in un barattolo contenente olio di oliva in modo che l’alloro trasmetta all’olio tutto il suo profumo e le sue proprietà.
Lasciate riposare vicino a una sorgente calda (anche il sole) per 2 settimane.
Dopo 2 settimane sciogliete in un pentolino la soda caustica insieme all’infuso preparato con acqua e alloro e cuocete separatamente l’olio aromatizzato.
Quando entrambi i composti avranno raggiunto la stessa temperatura (40°), mescolateli insieme in un’altra pentola che metterete a cuocere a bagnomaria. Lasciate raffreddare per 2 ore e versate il composto negli stampini.
Il sapone inizialmente avrà un colore verde acceso ma sarà PRONTO PER L’UTILIZZO solo dopo 6 mesi di riposo, quando avrà assunto un colore tendente al bronzo.

Preparare in casa il SAPONE DI ALEPPO richiede un po’ di tempo e pazienza ma, programmato per tempo, può essere un’IDEA DAVVERO ORIGINALE da regalare, ben confezionato, a Natale.

Schermata 2016-01-06 alle 13.16.32

Precedente Il più potente rimedio naturale contro la cervicale: l'ARTIGLIO DEL DIAVOLO Successivo Baba Vanga e le sue profezie: analisi di una BUFALA