Alla scoperta della RADICE DI MACA

La radice di Maca è un esempio di panacea che ci arriva da molto lontano, già il popolo degli Inca la somministrava ai suoi guerrieri per aumentarne resistenza e forza.
La radice di Maca (Lepidium Meyenii) è un tubero di una pianta erbacea che cresce sulla Cordigliera delle Ande Peruviane e in Bolivia; definita il ginseng peruviano, appartiene alla famiglia dei cavolfiori e dei ravanelli e presenta proprietà che, seppur non dimostrate scientificamente, possono rivelarsi interessanti.
Ottimo ricostituente, ricca di vitamine B,C e E nonché di magnesio, fosforo e aminoacidi, la radice di Maca interviene in molteplici situazioni: prestazioni sessuali, problemi femminili, prestazioni atletiche, stato di salute generale, affezioni dermatologiche e disagi legati all’umore.
La radice di Maca infatti pare aumenti la libido e le prestazioni sessuali sia in uomini che in donne, allevia i problemi femminili legati ai dolori mestruali e ai disagi della menopausa e infine aumenta la fertilità, rinforzando tutto il sistema immunitario.

Utilizzata dagli atleti per potenziare energia e capacità di resistenza, la radice di Maca rappresenta un integratore in grado di aumentare la massa muscolare e la cicatrizzazione.
La salute generale trae beneficio dalla radice di Maca, che, ricca di ferro, combatte problemi di anemia e rinforza ossa e denti e interviene in fastidiosi problemi di pelle quali acne e macchie cutanee, attenuandoli.
La radice di Maca, aiutando a equilibrare l’ umore e a contrastare ansia e depressione, rappresenta una vera e propria scoperta per l’uomo moderno.
Come tutti i supplementi, non bisogna abusarne e evitarne l’assunzione in stato di gravidanza e durante l’allattamento.
La radice di Maca si presenta in polvere, da mescolare a piacere con cibi preferibilmente freddi per non perderne le proprietà benefiche; unita a frullati, insalate, bevande, pietanze e budini, lascia un sapore maltato che può anche ricordare l’avena tostata.
La sua assunzione deve essere graduale, iniziando con 1/2 cucchiaino al giorno fino ad arrivare ad un cucchiaino intero, avendo l’avvertenza di sospenderne ciclicamente l’assunzione per non provocare effetti negativi sull’umore.
La radice di Maca, la cui origine si perde nella notte dei tempi, arriva a noi come un autentico tesoro da sfruttare al meglio.

I commenti sono chiusi.